Galleria Regionale di Palazzo Bellomo

Ospitato all'interno di palazzo Bellomo (XIII - XV sec.), il museo comprende: una pinacoteca con dipinti dal ‘300 al ‘700

una sezione di scultura con reperti di età tardo antica, alto medievale, medievale e rinascimentale; ; una sezione di arti minori. Tra le opere più importanti l'Annunciazione di Antonello da Messina e il seppellimento di S. Lucia di Michelangelo Merisi da Caravaggio. L'edificio presenta due fasi costruttive distinte: quella d'eta' sveva, identificabile nella struttura bastionata del pianterreno e nel portale gotico, e quella quattrocentesca, individuabile in tutto il piano superiore. Nel 1365 il palazzo passò in proprietà ai Bellomo, nobile famiglia romana venuta in Sicilia al seguito di Federico III d'Aragona. In questo periodo fu portata avanti la sopraelevazione del palazzo che presenta evidenti influssi di arte catalana del XV secolo. Nel 1722 le monache dell'attiguo monastero di san Benedetto lo acquistarono e lo utilizzarono come magazzino e dormitorio; ma con le leggi di espropriazione del 1866, fu strappato al vecchio uso fino a quando, nel 1901, fu ceduto all'Amministrazione delleBelle Arti, che operò i primi restauri. Nel 1948 fu adibito a Museo in seguito al distacco della raccolta medioevale e moderna dal complesso preistorico (come i mammut nani) e classico del Museo Archeologico Regionale Paolo Orsi. Dopo lunghi lavori di restauro, dal 17 ottobre 2009 il museo è nuovamente aperto al pubblico con un nuovo allestimento.

Orari: da Martedi' a Sabato dalle ore 9,00 alle ore 19,00
Domenica e Festivi dalle ore 9,00 alle ore 13,00

Via Capodieci n. 14-16 Tel. 0931-69511 Fax 0931- 69529

Questo sito fa uso di Cookies tecnici, si prega di leggere l'informativa sul Trattamento dei dati. per maggiori informazioni Privacy Policy.

accetto i cookies di questo sito