L'Ipogeo di Piazza Duomo

Affascinante e caratteristico sito legato alle vicende storiche dei siracusani durante la seconda guerra mondiale.

Piazza Duomo, 14

L'affascinante e caratteristico sito è strettamente legato alle vicende storiche dei siracusani, basti pensare che fu il luogo ove, durante la seconda guerra mondiale, venne nascosto e protetto dai bombardamenti il simulacro argenteo della patrona S. Lucia. Nel corso degli eventi bellici, nel cuore dell'ipogeo, si svolse persino una processione in onore della santa. Durante il percorso sotterraneo è possibile scorgere i resti di pozzi o di antiche cisterne dalle quali i siracusani attinsero l'acqua nel corso dei secoli. L' ipogeo di Piazza  Duomo , situato a Siracusa , è un percorso sotterraneo che dal punto più alto di Ortigia , ovvero da Piazza del Duomo, spunta poi presso il Foro Italico dove vi si trovano le mura della Marina. Il percorso si articola in una galleria principale dalla quale partono poi gallerie minori. Una di queste si ricollega alla cisterna situata nel cortile del Palazzo Arcivescovile , vicino al punto di partenza dall'alto. Tale cisterna ha avuto un ruolo fondamentale poiché serviva a idratare il palazzo vescovile e l'intera isola di Ortigia; questo impianto idrico fu voluto dal vescovo Paolo Faraone (1619-1629). In un primo nucleo di gallerie si ricorda l'esistenza di una precedente cava , importante poiché da essa venne estratta la pietra siracusana con la quale è stato costruito il Duomo di Siracusa (o Cattedrale). Tale ipogeo è stato importante per la città di Siracusa anche perché durante gli avvenimenti bellici della Seconda guerra mondiale , i siracusani trovarono rifugio durante i bombardamenti aerei proprio all'interno di questo ipogeo sotterraneo. È stato riaperto nel 2006 a seguito di lavori di restauro ed oggi espone le immagini scattate nel periodo bellico. A seguito di una chiusura, il 16 luglio 2014 viene riaperto al pubblico con nuove esposizioni curate dal CNR.

A giugno 2015 viene restituito ai cittadini e viaggiatori attraverso la mostra " Siracusa alle origini del Teatro Greco"patrocinata dall'Inda e dalla Soprintendenza ai beni culturali,su iniziativa della impresa culturale 734 e da un'idea di Fabio Granata, Manuel Giliberti e Monica Centanni.

ORARI APERTURA:
 
lunedì-giovedì dalle 10.00 alle 19.00 (orario continuato)

venerdì-domenica dalle 10.00 alle 22.00 (orario continuato)

BIGLIETTO VISITATORE:
 
adulto € 5.00
 
dai 0 ai 13 anni è gratis
 
per i gruppi superiori a 20 pax €2.50


BIGLIETTO RISERVATO AGLI ISTITUTI SCOLASTICI:


VISITA CON GUIDA SOLO SU PRENOTAZIONE € 2,50 p.p (durata: 30 minuti)
VISITA SENZA GUIDA € 2,00 p.p
Ogni 10 partecipanti un insegnante/accompagnatore ha diritto ad una gratuita'.

 

Questo sito fa uso di Cookies tecnici, si prega di leggere l'informativa sul Trattamento dei dati. per maggiori informazioni Privacy Policy.

accetto i cookies di questo sito